• Oct 17, 2014|
  • Blog |
  • SempliceSublime

Novembre mese dell’olio

Indispensabile su ogni tavola, dalla più ricercata a quella più semplice e su ogni tipo di piatto, dalla carne al pesce, alle pasta alle verdure, è l’olio extra vergine di oliva.

Da 6.000 anni protagonista indiscusso della dieta mediterranea, l’ulivo è anche il re del paesaggio rurale marchigiano.

Nelle nostre ricerche quotidiane, tra campi e colline, tra uliveti della bassa marca e quelli ai confini con la Romagna, ci siamo deliziati il palato con tante “sfumature di giallo”.

Di assaggio in assaggio, su una tagliata al rosmarino o su un pesce pregiato, come condimento ad un pomodoro appena colto, o su una fetta di pane a merenda, la nostra dedizione all’olio di oliva è cresciuta di giorno in giorno e si è trasformata in una selezione d’eccellenza.

Le visite alle tante aziende agricole e oleifici ci hanno portato alla scelta di prodotti che secondo noi rappresentano la bontà massima e allo stesso tempo la semplicità: due valori che nell’olio convivono per natura.

Pensiamo alla storia e a quanta tradizione vi sia nell’olio d’oliva: la coltivazione dell'olivo e la molitura delle olive nelle Marche hanno origini antichissime. Se ne parla a partire dal 1228 quando, alle navi marchigiane che dovevano approdare sul Po, era richiesto un pedaggio consistente in venticinque libbre di olio.

Oggi, grazie a 7.200 ettari di oliveto specializzato e ad una produzione di 45.000 quintali, viene prodotto nelle Marche un olio extra vergine di oliva di grandi qualità organolettiche.

Cosa lo rende così buono?

La qualità dell’olio marchigiano è il frutto della combinazione di vari fattori: la base varietale utilizzata, che unisce al Frantoio e al Leccino alcune varietà locali, il particolare microclima marchigiano, le antiche tecniche agronomiche e la tradizione frantoiana che vede coesistere le realtà produttive più all’avanguardia con gli impianti che effettuano la frangitura con molazze e l’estrazione a pressione.

Cosa lo rende così sublime?

Il suo fruttato medio-leggero dal gusto tendenzialmente dolce con note di amaro e piccante. La gastronomia e la cucina vanno a nozze con le infinite possibilità di abbinamenti, laddove l’olio esalta i sapori, fa da nutrimento con le sue proprietà naturali e dà personalità persino ai piatti più semplici e meno elaborati.

Tra le varietà autoctone, circa venti, più famose ricordiamo la Coroncina, il Piantone di Falerone, il piantone di Mogliano, la Rosciola, il Sargano di Fermo, l’Orbetana, la Mignola, la Carboncella, la Raggia e la Raggiola ma un ruolo di primo piano va rivolto all’unica DOP regionale dell’Olio, quella di Cartoceto. Nella nostra selezione proponiamo gli oli extra vergine d'oliva, come gli oli aromatizzati e le marche genuine che abbiamo scelto sono quelle di Girolomoni, Agape, Rosa, Mariotti, Il Conventino. Scoprite insieme a noi, di mese in mese, quali eccellenze visiteremo e quali avranno un posto di primo piano sul nostro sito e...sul palato! ;)